Home > Masters > Event and Exhibition Management > Online > Master - Progettare Cultura - Online

Master - Progettare Cultura - Online

Speak without obligation to POLI.design

To contact you must accept the privacy policy

Comments about Master - Progettare Cultura - Online

  • Course description
    Master - Progettare Cultura.

    Arte, design, imprese culturali.

    • Lingua: Italiano
    • Posti: 25
    • In collaborazione con: Università Cattolica del Sacro Cuore

    Corso:

    Il Master Progettare Cultura è un Master universitario congiunto di I livello fra l’Università Cattolica del Sacro Cuore e il Politecnico di Milano, gestito dall’Alta Scuola in Media Comunicazione e Spettacolo e da POLI.design che hanno dato vita  a un percorso formativo ormai consolidato in cui convergono i rispettivi know how professionali e approcci metodologici.


    Didattica:

    Frequenza:

    Il Master si tiene presso la sede dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, il calendario didattico si articola in 5 giorni settimanali, dal lunedì al venerdì.

    Durante tutto il percorso, le lezioni frontali sono accompagnate da laboratori pratici con qualificati professionisti che consentono ai partecipanti di appropriarsi di un solido metodo, ricreando le stesse dinamiche in atto nel mondo del lavoro.

    È richiesta la frequenza di almeno il 75% delle ore di insegnamento d’aula.



    Obiettivi Formativi
    :


    Il Master forma nuove figure professionali che creano e comunicano progetti culturali in diversi ambiti: le arti visive, multimediali e del design (come project manager o curatori di eventi espositivi e interventi d’arte), la valorizzazione del territorio fondata sulle risorse e il turismo culturali (come consulenti di sviluppo territoriale per gli enti locali). Il Master si propone inoltre di formare all’autoimprenditorialità per dare vita a nuove imprese culturali e sociali.


    Il Master è quindi fortemente interdisciplinare, focalizzato sulle pratiche di innovazione culturale e di coinvolgimento di nuovi pubblici, anche attraverso i linguaggi del digitale, per creare format innovativi di ideazione e fruizione culturale. A questo scopo, il Master Progettare Cultura si avvale di una rete non solo di docenti, ma anche di professionisti affermati e di giovani imprenditori del settore culturale che attraverso la loro esperienza – oltre a coprire tutto l’arco ideativo, organizzativo, di sostenibilità economica e di comunicazione coordinata di un progetto – offrono un aggiornamento fondamentale sulle pratiche più adatte alle attuali sfide del mondo dell’ideazione e gestione culturale.


    Piano Didattico:


    Il Master Progettare cultura si compone di 5 macroaree:

    • l’ideazione e la progettazione culturale
    • l’arte contemporanea
    • la creazione di imprese culturali e l’accesso ai finanziamenti
    • il design per la valorizzazione territoriale
    • la comunicazione e le tecnologie digitali

    La metodologia didattica si basa sull’interazione col mondo dell’impresa culturale e con professionisti di consolidata esperienza.

    Gli attori principali della costruzione di un progetto si confrontano in aula per portare quanto di più aggiornato nella propria area di competenza: dal curatore al project manager, dal designer a chi si occupa di comunicazione, fundraising e sponsoring, alle istituzioni che accolgono il progetto.


    Moduli Didattici:


    MODULI DIDATTICI – 30 CFU

    A cura di ALMED – Università Cattolica
    • Ideazione di progetti culturali
    • Arte contemporanea, mostre e musei
    • Imprese culturali e accesso ai finanziamenti

    A cura di POLI.design – Politecnico di Milano
    • Design e design thinking
    • Design per la valorizzazione territoriale
    • Comunicazione, nuovi media e tecnologie digitali

    SEMINARI-LABORATORI – 10 CFU complessivi
    • Turismo culturale e identità dei luoghi
    • Elementi di estetica contemporanea
    • Teorie dei media
    • Cultura visuale
    • Museologia
    • Interventi d’arte e processi di trasformazione urbana
    • Autoimprenditorialità e innovazione culturale
    • Project management e budgeting
    • Fundraising e sponsoring
    • Legislazione dei Beni culturali
    • Progetto dell’allestimento
    • Visual design
    • Ufficio stampa
    • Psicologia organizzativa (Team building)
    • Open lectures

    PROJECT WORK – 4 CFU

    Ogni corso del Master comporta un esame con giudizio espresso in trentesimi; i crediti formativi maturati per ciascun corso potranno essere riconosciuti a chi intendesse iscriversi successivamente a un corso di Laurea Specialistica/Magistrale congruente.

    A conclusione del corso i frequentanti partecipano al Project work finale nel quale ogni anno un committente reale è invitato a sottoporre un brief e a valutare i risultati dei lavori di gruppo. I progetti nel tempo sono stati realizzati grazie alla collaborazione di: Civita Milano (a.a. 2007/2008); Lettera 27 (a.a. 2008/2009); Assab One (a.a. 2009/2010); Pinacoteca di Brera (a.a. 2010/2011); Marco Pogliani, consulente strategico comunicazione Expo (a.a. 2011/2012); The round table (a.a. 2012/2013); risposta al bando Transition (a.a. 2013/2014)Project work

    La prova finale consisterà nella presentazione e discussione di un documento di progettazione e produzione di un evento e in un report sull’esperienza di tirocinio.

    Parte integrante del percorso formativo proposto dal Master sono gli stage di 400 ore (12 CFU) presso imprese o enti dove i partecipanti vengono coinvolti nelle diverse fasi di ideazione, gestione e comunicazione di un progetto culturale.
    La scelta dello stage per ciascun partecipante al Master è seguita dal coordinatore del Master e da un coordinatore dedicato espressamente agli stage; l’orientamento è finalizzato a valutare nel modo migliore il profilo individuale e i progetti in atto presso le aziende e gli enti che offrono la propria disponibilità.
    Alcuni enti dove si sono svolti gli stage delle precedenti edizioni: ADI design, Galleria Forma, 5 continents editions, Galleria Continua, Migliore + Servetto, Fondazione Altagamma, aMAZElab.


    Titolo Rilasciato:


    A coloro che avranno ultimato il percorso formativo previsto e superate le relative prove di esame sarà rilasciato il titolo congiunto di Master Progettare Cultura – Arte, design, imprese culturali.


    Sbocchi Occupazionali:


    Chi ha frequentato questo Master nelle precedenti edizioni ha trovato con soddisfazione la propria collocazione in diverse istituzioni e aziende, ma ha anche saputo creare proprie realtà indipendenti, che sanno proporre progetti e affiancare le istituzioni nella valorizzazione del territorio e dei beni culturali.


    Il Master Progettare cultura offre un’adeguata preparazione per profili professionali di:

    • project manager di interventi culturali per enti pubblici e aziende private,
    • consulente per le strategie di comunicazione d’impresa attraverso eventi d’arte,
    • responsabile di progettazione culturale per lo sviluppo del territorio e per iniziative di turismo culturale presso enti locali e istituzioni pubbliche,
    • curatore di eventi espositivi e interventi d’arte.

    Il Master inoltre ha l’obiettivo di permettere l’acquisizione di skill per la creazione di nuove imprese culturali e sociali in grado di operare sul territorio.


    Attualmente esistono infatti diverse opportunità dedicate ai giovani, bandi pubblici e privati, per la creazione di imprese innovative in questo settore.



    Ammissione:


    Requisiti:


    Le candidature saranno valutate in ordine di ricevimento fino ad esaurimento dei posti previsti.

    La Commissione selezionatrice si riserva di variare il numero degli ammessi entro il limite del 20% del numero di posti massimo previsto.
    La Direzione del Master si riserva la possibilità di non attivare il Master in caso pervengano domande in numero inferiore a quello programmato.

    La prima selezione dei candidati avviene in base ai materiali inviati.
    I candidati sono valutati attraverso:

    • pertinenza del curriculum e della tesi
    • voto di laurea
    • eventuali attività già svolte nel settore
    • eventuali pubblicazioni pertinenti

    Gli studenti che, in base alla preselezione, saranno ammessi ai colloqui, riceveranno comunicazione dalla Segreteria circa data, ora e luogo degli incontri.


    Attraverso il colloquio di ammissione vengono valutate:

    • le attitudini e le skill personali del candidato
    • i titoli presentati all’atto di iscrizione
    • l’idoneità specifica del candidato ai contenuti e al programma formativo del Master.

    La conoscenza delle lingue, eventuali esperienze professionali o stage nel settore e precedenti studi della materia sono considerati requisiti privilegiati.

Other programs related to Event and Exhibition Management

This site uses cookies.
If you continue navigating, the use of cookies is deemed to be accepted.
See more  |